Resistenza e sicurezza: la porta a prova di fuoco

Locali pubblici come negozi, scuole, ospedali, teatri, cinema e centri commerciali necessitano di porte antincendio, ovvero porte che garantiscano un’elevata resistenza al fuoco e che quindi possano isolare le fiamme. Questo sistema di protezione passiva riduce la diffusione delle fiamme o del fumo tra gli scompartimenti e per assolvere a tutte queste funzioni le porte antincendio devono essere di qualità eccellente. Dierre propone delle chiusure certificate e omologate per la resistenza al fuoco secondo la norma europea EN 1634, rilasciata in seguito a dei test specifici, che garantiscono la conformità a rigorosi standard di sicurezza.

Dierre, il nostro partner ufficiale per le porte anticiendio

Nel nostro showroom StoreLab puoi trovare diversi modelli di porte antincendio Dierre:

  • Rivestite in legno: in acciaio, grazie al rivestimento risponde ad esigenze di stile classico, per adattarsi a qualsiasi tipo di ambiente senza rinunciare al fascino di questo materiale e all’eleganza del legno.
  • Vetrate: le porte antincendio Visual coniugano sicurezza e visibilità e soddisfano in particolare esigenze di ospedali, uffici e privati che preferiscono la trasparenza. I profili modulari consentono la personalizzazione e le di adattarsi a diversi stili architettonici.
  • In acciaio: perfette per rispondere alla sicurezza di abitazioni, supermercati, ospedali, magazzini e qualsiasi altro locale pubblico che richiede una porta di sicurezza che sia anche tagliafuoco.
  • Scorrevoli orizzontale: soluzione ideale per la compartimentazione di varchi di medie e grandi dimensioni (capannoni, rimesse garage e così via). Ampia la gamma di accessori e motorizzazioni che permette di personalizzare gli scorrevoli in base alle esigenze, per non rinunciare mai alla creatività.

Caratteristiche delle porte tagliafuoco

  • Le porte tagliafuoco sono composte da vari componenti. La porta stessa è solitamente costituita da un solido telaio in alluminio e a volte può essere ricoperta di vetro ignifugo. Questo vetro trattato è in grado di resistere all’esposizione e alla condizione di calore estremo in fase di test. Le porte devono superare senza problemi temperature molto alte per almeno 60 minuti.
  • Intorno alle porte antincendio ci sono delle guarnizioni intumescenti, progettate per espandersi quando le temperature superano i 200°C. Espandendosi, le guarnizioni, sigillano gli spazi tra la porta e il telaio.
  • Per un locale privato, si consiglia di installare porte tagliafuoco dove il rischio è più elevato, come ad esempio in cucina, o in stanze particolari che ospitano molti dispositivi elettrici. Se la tua proprietà è di nuova costruzione, sicuramente ha già installato le porte antincendio che garantiscono l’installazione di porte tagliafuoco in alcune sezioni della tua casa o del tuo palazzo.
  • Molte morti durante gli incendi non sono dovute al contatto diretto con le fiamme, ma dall’inalazione di fumo.

Le porte tagliafuoco sono obbligatorie per legge?

Le porte tagliafuoco sono un requisito legale in tutte le proprietà non domestiche, come aziende, locali commerciali ed edifici pubblici. Sono richiesti anche in molti appartamenti residenziali. Le porte tagliafuoco svolgono un ruolo importante nella riduzione del rischio di morte in seguito ad un incendio.

Questi tipi di edifici dovrebbero avere una valutazione del rischio antincendio. La valutazione ha come obiettivo l’evidenziare eventuali rischi correlati al fuoco e all’incendio con relativa documentazione tecnica per ridurre o eliminare questi rischi potenzialmente fatali.

La nostra gamma

Richiedi informazioni o prenota una visita allo showroom di Roma

Contattaci

Se hai bisogno di supporto, ti preghiamo di contattarci tramite le mail aziendali: