Infissi e finestre antieffrazione Schüco per la tua casa

Le statistiche parlano chiaro: le finestre e le porte-finestre sono i punti d’accesso preferiti dagli scassinatori e le abitazioni che vengono svaligiate ogni anno sono milioni. La sicurezza è quindi una delle caratteristiche più importanti per un buon serramento che deve garantire performance ottimali in caso di “aggressione”. Se vuoi dormire “sonni tranquilli” scegli il marchio Schüco, che produce porte e finestre con elevati livelli antieffrazione (fino alla classe di resistenza 4 “RC4, la massima sul mercato). I solidi profili in alluminio, o componenti di protezione a scomparsa e precise regole di lavorazione definite da Schüco, garantiscono la massima protezione per appartamenti, uffici e qualsiasi altro locale. I serramenti in alluminio che ti proponiamo, inoltre, possono essere dotati di:

  • Sistema Schüco Door Control System: un sistema per il controllo degli accessi che permette di identificare le persone autorizzate all’accesso tramite lettori di carte e tastiere, oppure attraverso il riconoscimento delle impronte digitali.
  • Particolari sensori: inseriti a scomparsa all’interno degli infissipossono essere collegati a un pannello di controllo, in modo da poter verificare dal proprio smartphone che tutti i serramenti siano chiusi.
  • Il videocitofono integrato Schüco:tiene in memoria le fotografia delle persone che hanno suonato il campanello.

Per la comunicazione e la sorveglianza alle porte di ingresso, inoltre, sono disponibili per la messa in sicurezza: videocamere, altoparlanti e microfoni, tutti dispositivi che vengono installati e integrati nei profili, così da mantenere il design raffinato dei sistemi.

Le classi di sicurezza antieffrazione per infissi e finestre

La sicurezza di una porta o di un infisso blindato è valutata da una classe di resistenza specificata dalla norma internazionale UNI EN 1627.

Le classi di resistenza vanno da 1 a 6 (la classe 1 non è considerata sufficiente in Italia e la classe 6 è riservata alle installazioni civili e militari ad alto rischio) e sono utilizzate per misurare la resistenza all’effrazione delle porte. La classe di resistenza è calcolata sulla base di tre rigide norme internazionali che specificano le prove da eseguire su una porta o infisso antieffrazione prima che possa raggiungere un grado di classificazione:

  • UNI EN 1628: Metodo di prova per la determinazione della resistenza sotto carico statico (resistenza a pressione e deformazione);
  • UNI EN 1629: Metodo di prova per la determinazione della resistenza sotto carico dinamico (resistenza all’urto di caduta);
  • UNI EN 1630: Metodo di prova per la determinazione della resistenza ai tentativi di effrazione manuale (la porta viene attaccata con vari strumenti e per tempi diversi in base alla classe di prova).

Focus sulla sicurezza e sulle classi antieffrazione per porte e finestre

  • La classe 3 è il livello di sicurezza più comune per le porte di accesso esterne. L’accesso viene tentato utilizzando piedi di porco, cacciaviti, punzoni, martelli e altri strumenti manuali, con l’obiettivo di scardinare i dispositivi di bloccaggio vulnerabili.
  • Gli infissi di Classe 4, ovvero tutti i serramenti Schüco del nostro Showroom a Roma, sono in grado di resistere a strumenti più avanzati, come mazze, asce, scalpelli e trapani, con più metodi di attacco contemporanei e che generano più rumore. La classe 4 è adatta per case unifamiliari o isolate, o negozi dove è presente un rischio di furto con scasso maggiore.
  • La classe 5 è in grado di resistere a un tentativo di furto con scasso più forte utilizzando utensili elettrici, come trapani, seghetti, seghe a sciabola e smerigliatrici angolari, con una gamma più ampia di metodi di attacco e generando più rumore.

Richiedi informazioni o prenota una visita allo showroom di Roma

Contattaci

Se hai bisogno di supporto, ti preghiamo di contattarci tramite le mail aziendali: